Home > Press room > News > Mascagni, Anatomiae Universae. Icones
Mascagni, Anatomiae Universae. Icones

Paolo Mascagni (Pomarance 1755 - Firenze 1815), noto anatomista e fisiologo, fu il primo scienziato ad evidenziare l’intera struttura dei vasi linfatici iniettandovi del mercurio mediante sottilissime cannule di vetro. Professore di Anatomia prima a Siena, poi a Pisa ed infine a Firenze, nel 1801 iniziò a concepire la stesura dell’Anatomiae Universae del corpo umano a cui attenderà fino alla morte, sopraggiunta nel 1815. L’opera, pubblicata per la prima volta nel 1823, rappresentò per lungo tempo il fondamentale testo formativo per gli studenti di medicina e chirurgia.

La pubblicazione online di Anatomiae Universae. Icones, Pisis, apud Nicolaum Capurro, MDCCCXXIII, si inserisce nel programma delle celebrazioni del bicentenario della morte di Mascagni e rientra nel programma di tutela e valorizzazione che il Centro di Documentazione per la Storia dell’Assistenza e della Sanità svolge nei confronti dei patrimoni storici delle istituzioni sanitarie della Regione Toscana.

La versione online è stata realizzata sull’esemplare conservato presso la Biblioteca Forteguerriana di Pistoia.