Home > Visita > Museo Galileo app
Museo Galileo app

Guida gratuita del Museo Galileo per smartphone e tablet

La app consente di esplorare l’intera collezione del Museo Galileo con il proprio dispositivo.

  • Descrizione di tutti gli oggetti esposti.
  • Oltre 4 ore di filmati che mostrano il funzionamento degli strumenti scientifici e raccontano il contesto storico nel quale furono ideati e utilizzati.
  • 1 ora e mezza di spiegazioni audio.
  • Biografie e voci di glossario per un totale di 700 approfondimenti testuali.

La app propone una selezione di circa 80 strumenti di particolare interesse, ma in qualunque momento consente di visualizzare la collezione completa.

Per ascoltare i contenuti audio sono necessari gli auricolari, in vendita in biglietteria (€ 0,50). Senza auricolari è possibile comunque consultare i testi della guida.

La app richiede una connessione a Internet. All’interno del Museo è disponibile una rete WiFi gratuita.




Get it on Google Play

 

Crediti
Una produzione del Museo Galileo

Ideazione e coordinamento scientifico
Paolo Galluzzi

Testi delle schede degli strumenti
Ferdinando Abbri, Marco Beretta, Paola Bertucci, Paolo Brenni, Giuseppe Brusa, Filippo Camerota, Marco Ciardi, Gilberto Corbellini, Giovanni Di Pasquale, Loredana Franco, Paolo Galluzzi, Willem D. Hackmann, Anna Vittoria Laghi, Gerald L’E. Turner, Renato G. Mazzolini, Mara Miniati, Giuseppe Molesini, Luigi Pippa, Alberto Righini, Giorgio Strano, Albert Van Helden, Antonella Vannoni, Francesca Vannozzi

Adattamento delle schede degli strumenti ‘Scelti per voi’
Filippo Camerota, Iolanda Rolfo, Jacopo Tonini

Testi e sceneggiature degli slide show
Ferdinando Abbri, Giulio Barsanti, Marco Beretta, Walter Bernardi, Paolo Brenni, Massimo Bucciantini, Filippo Camerota, Stefano Casati, Marco Ciardi, Simone Contardi, Gilberto Corbellini, Paolo Del Santo, Giovanni Di Pasquale, Paolo Galluzzi, Anna Vittoria Laghi, Graziano Magrini, Mara Miniati, Giuseppe Molesini, Alberto Righini, Giorgio Strano, Federico Tognoni, Vladimiro Valerio, Antonella Vannoni, Francesca Vannozzi

Testi e sceneggiature dei filmati
Paolo Brenni, Filippo Camerota, Paolo Del Santo, Paolo Galluzzi, Giorgio Strano, Carlo Triarico

Testi delle biografie e degli approfondimenti
Ferdinando Abbri, Giovanna Baroncelli, Marco Beretta, Sara Bonechi, Paolo Brenni, Giuseppe Brusa, Massimo Bucciantini, Filippo Camerota, Michele Camerota, Marco Ciardi, Gilberto Corbellini, Paolo Del Santo, Giovanni Di Pasquale, Paolo Galluzzi, Isaia Iannaccone, Anna Vittoria Laghi, Graziano Magrini, Mara Miniati, Giuseppe Molesini, Luigi Pippa, Alberto Righini, Patrizia Ruffo, Giorgio Strano, Antonella Vannoni, Francesca Vannozzi

Progetto e sviluppo della app
Laboratorio multimediale del Museo Galileo

Coordinamento: Jacopo Tonini
Progetto: Luisa Barattin, Leonardo Curioni, Elena Fani, Roberta Massaini, Iolanda Rolfo, Jacopo Tonini, Daniela Vespoli
Sviluppo software: Leonardo Curioni
Sviluppo HTML: Roberta Massaini
Grafica: Roberta Massaini, Daniela Vespoli, Sara Zunino
Gestione dati: Elena Fani
Architettura dati: Marco Berni, Fabrizio Butini, Leonardo Curioni

Filmati
Laboratorio multimediale del Museo Galileo

3D: Luisa Barattin, Riccardo Braga, Andrea Braghiroli, Francesco Cocchi, Fabio Corica, Roberta Massaini, Monica Tassi
Slide show: Silvia Paoli, Daniela Vespoli

Immagini
Laboratorio fotografico del Museo Galileo

Coordinamento: Sabina Bernacchini
Ricerca iconografica: Franca Principe, Paola Scortecci
Fotografie: Sabina Bernacchini, Franca Principe, Giovanni Volante
Elaborazione immagini: Silvia Paoli, Daniela Vespoli

Infrastruttura WiFi
Fabrizio Butini, Gabriele Pratesi

Produzione audio
MP Communication
Voxfarm

Implementazione controlli e pubblicazione della app
Telemaco Srl 

Ringraziamenti
Elisa Bonaiuti, Stefano Casati, Susanna Cimmino, Giulia Fiorenzoli, Gianna Gheri, Alessandra Lenzi, Laura Manetti, Elena Montali, Camilla Rotoli, Angela Saviori, la sezione Didattica del Museo Galileo.

Un ringraziamento speciale va a tutti coloro che nel 2004 hanno contribuito alla realizzazione del Catalogo Multimediale del Museo Galileo, in particolare a Graziano Magrini e Luisa Barattin che in quell’occasione hanno coordinato rispettivamente il lavoro redazionale e il Laboratorio multimediale.