Speciale concorso Chiavi della Città a.s. 2019-2020
  • Iniziative speciali

Concorso "Videoscienza"

Il Museo Galileo e la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze promuovono il concorso “Videoscienza” rivolto alle classi che aderiscono al progetto “Le Chiavi della Città” 2019-2020 partecipando alle attività Gioca e impara con Galileo (Cod. 189), Leonardo arte e scienza (Cod. 188), “C’era una volta”… al Museo Galileo: il racconto dei burattini (Cod. 186), Lo spettacolo della scienza (Cod. 187), Dall’occhio al cannocchiale: le osservazioni di Galileo (Cod. 190), Le operazioni del compasso geometrico e militare di Galileo (Cod. 191).
Le classi potranno partecipare realizzando video ispirati dall’attività svolta presso il Museo Galileo.
I video dovranno essere trasmessi tramite l’applicazione web WeTransfer entro e non oltre lunedì 4 maggio 2020.

 

BANDO DI CONCORSO
Il Museo Galileo, nell’ambito del progetto “Le Chiavi della Città” del Comune di Firenze, promuove il concorso “Videoscienza”.

Art. 1 – Organizzatori
Il concorso è promosso e organizzato dal Museo Galileo nell’ambito del progetto “Le Chiavi della Città”, in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze.

Art. 2 – Tema
Si può partecipare scegliendo uno o più argomenti affrontati durante il percorso svolto al Museo Galileo.
L’obiettivo è quello di stimolare i ragazzi a riflettere sull’esperienza vissuta in Museo.
Nel caso di Galileo i ragazzi dovranno analizzare episodi, invenzioni o scoperte del grande scienziato che, col compasso geometrico e militare, anticipa la multifunzionalità dei nostri computer e, col cannocchiale, svela un’idea dell’Universo completamente diversa da quella immaginata fino a quel momento.
Ispirandosi, invece, a Leonardo potranno soffermarsi sul rapporto tra arte e scienza nello studio della visione e della prospettiva, uno dei temi centrali del Rinascimento.
Scegliendo, infine, l’attività Lo spettacolo della scienza, i ragazzi dovranno sottolineare l’importanza dell’elettrostatica e la diffusione del sapere scientifico lorenese.

Art. 3 – Modalità di partecipazione
La partecipazione è gratuita. Possono partecipare i gruppi scolastici che abbiano seguito le attività Gioca e impara con Galileo, Leonardo arte e scienza, “C’era una volta”… al Museo Galileo: il racconto dei burattini, Lo spettacolo della scienza, Dall’occhio al cannocchiale: le osservazioni di Galileo, Le operazioni del compasso geometrico e militare di Galileo.
Ciascuna classe potrà concorrere con un solo elaborato e saranno presi in considerazione solo i lavori svolti dalla classe nel suo complesso. Il bando di concorso e la scheda di iscrizione sono scaricabili dai siti: http://www.museogalileo.it e www.portaleragazzi.it della Fondazione Cassa di Risparmio.

Art. 4 – Caratteristiche tecniche
I video dovranno avere una durata massima di circa 2 minuti.

Art. 5 – Modalità e termini di consegna del materiale
I video dovranno essere inviati entro e non oltre lunedì 4 maggio 2020 tramite l’applicazione web WeTransfer all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Art. 6 – Giuria
La giuria sarà composta da una commissione costituita da membri del Museo Galileo e del Portale Ragazzi.

Art. 7 –Avviso ai vincitori e pubblicazione
I vincitori verranno avvisati via mail all’indirizzo fornito dagli insegnanti nella scheda di adesione.
I risultati del concorso e una panoramica degli elaborati pervenuti saranno pubblicati sui siti internet: www.museogalileo.it e www.portaleragazzi.it.

Art. 8 – Privacy, responsabilità dell’autore e facoltà di esclusione
Ogni classe partecipante è responsabile del materiale presentato al concorso. Pertanto si impegna a escludere ogni responsabilità degli organizzatori del suddetto concorso nei confronti di terzi, compresi eventuali soggetti raffigurati nei video e nelle fotografie.
Il concorrente dovrà informare gli eventuali interessati (persone ritratte) nei casi e nei modi previsti dal D. Lg. 30 giugno 2003 n. 196, nonché procurarsi il consenso alla diffusione degli stessi. In nessun caso le immagini inviate potranno contenere dati qualificabili come sensibili.
Gli organizzatori si riservano di escludere dal concorso e non pubblicare gli elaborati non conformi nella forma e nel soggetto a quanto indicato nel presente bando oppure alle regole comunemente riconosciute in materia di pubblica moralità, etica e decenza, a tutela dei partecipanti e del pubblico.

Art. 9 – Diritti d’autore e utilizzo del materiale in concorso
I diritti sugli elaborati rimangono di proprietà esclusiva dell’autore che li ha prodotti. L’autore ne autorizza l’utilizzo per eventi o pubblicazioni connesse al concorso stesso e per attività relative alle finalità istituzionali o promozionali del Museo Galileo e del Portale Ragazzi comunque senza la finalità di lucro.
Ad ogni loro utilizzo gli elaborati saranno accompagnati dai dati della classe e, ove possibile, da eventuali note esplicative indicate da questa.
L’adesione al concorso implica l’accettazione completa e incondizionata del presente bando.