Il microscopio di Galileo
Sito web

I primi microscopi furono prodotti negli stessi anni del cannocchiale. Disponevano anch’essi di due o più lenti, ma con un obiettivo dalla distanza focale più corta. L’invenzione viene attribuita a Galileo (1564-1642), anche se, nel Seicento, tale primato fu oggetto di diverse rivendicazioni. Sebbene il microscopio nasca composto di due o più lenti, il protagonista delle prime ricerche su insetti, vermi e animaletti non visibili a occhio nudo fu però il microscopio semplice che, impostosi nella seconda metà del Seicento, garantiva un maggiore ingrandimento e un più elevato grado di risoluzione.

L'applicazione ripercorre la storia del microscopio di Galileo e le tappe della microscopia nel Sei e Settecento. Vengono presentati i vari elementi che lo compongono, il suo funzionamento, una breve raccolta di brani antologici sul microscopio di Galileo e sulla microscopia del Seicento e le istruzioni per costruirne uno in casa.