Il compasso di Galileo
Sito web

Nel corso del Rinascimento furono molti i tentativi di elaborare uno strumento universale che permettesse di eseguire agilmente calcoli aritmetici e operazioni geometriche. L’esigenza era sentita soprattutto in campo militare dove la tecnologia delle armi da fuoco richiedeva sempre più precise cognizioni matematiche. A queste esigenze rispondono i primi compassi di proporzione messi a punto nella seconda metà del XVI secolo. Il compasso geometrico e militare di Galileo (1564-1642), inventato a Padova nel 1597, appartiene a questa categoria di strumenti.

L'applicazione ripercorre la fortuna dello strumento e lo confronta con altri tipi di compasso coevi. Una serie di animazioni interattive consentono di scoprirne i molteplici impieghi, derivanti dalla possibilità di trovare con esso grandezze proporzionali a grandezze assegnate, siano esse linee, aree o volumi.