Mostre virtuali

Visita anche la sezione Esposizioni temporanee

Sito web

2016

Il sito web consente l’esplorazione immersiva del planisfero di Waldseemüller (1507), che contiene un’enorme quantità di dati storici, tecnici, scientifici, geografici e racconta infinite storie affascinanti.

Sito web

2016

La mostra virtuale, creata appositamente per Europeana Collections, ricostruisce la vicenda del monumento equestre a Francesco Sforza, mai realizzato, con particolare attenzione al complesso processo di fusione progettato da Leonardo.

Sito web

2015

La Prima Esposizione Nazionale di Storia della Scienza – tenutasi a Firenze tra maggio e novembre del 1929 grazie all'impegno e alla tenacia di Andrea Corsini, Piero Ginori Conti, Antonio Garbasso e Giorgio Abetti – fu un evento unico nel suo genere.

Scienza in conio
Sito web

2013

Il medagliere del Museo Galileo

La collezione di medaglie conservata presso il Museo Galileo, che raccoglie medaglie di medici e scienziati, ma anche di congressi, accademie ed eventi legati alla storia della medicina.

Scienziati di tutta Italia, unitevi!
Sito web

2011

I congressi dei naturalisti italiani fra scienza e politica. Per i 150 anni dell'Unità d'Italia

Un'amplissima selezione dell’eccezionale raccolta documentale e iconografica relativa ai Congressi degli scienziati italiani (1839-1875) conservata nella biblioteca del Museo Galileo.

Museo Galileo: 1930-2010
Sito web

2010

Una sintetica biografia per immagini che ripercorre le fasi principali della storia del Museo Galileo.

Benozzo Gozzoli. La vita, le opere, le tecniche
Sito web

2009

Una panoramica sulla vita e le opere di Benozzo Gozzoli con particolare riferimento alle tecniche pittoriche e alla metodologia del restauro antico.

Michael of Rhodes
Sito web

2005

La vita, i viaggi e le conoscenze scientifiche di Michele da Rodi, navigatore a bordo delle navi veneziane nel Quattrocento.

Bibliotheca Perspectivae
Sito web

2004

I trattati di prospettiva del Rinascimento

Bibliotheca Perspectivae si propone di fornire agli studiosi una 'biblioteca' sulla rappresentazione, raccogliendo oltre 50 opere, preziose e rare, del periodo compreso tra il XV e il XVIII secolo.